Visitare Fatehpur Sikri: guida all’antica capitale

/ / India
Show some love ... Share this!
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest

visitare fatehpur sikri

Fatehpur Sikri è una antica città imperiale che si trova a circa 40 km da Agra. Per la sua importanza storica e per la particolare architettura dei suoi edifici è stata inserita nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità tutelati dall’UNESCO. Fatehpur Sikri è inoltre raggiungibile facilmente nel corso di un’escursione di una giornata con partenza da Agra. A me è piaciuta molto, specialmente perché non era affollata come il Taj Mahal, e poi al tramonto le pareti degli edifici prendono una colorazione davvero unica.
Quindi sì, vi consiglio di visitare Fatehpur Sikri.

 

Acquista su Amazon.it

 

STORIA DI FATEHPUR SIKRI

La costruzione dell’antica capitale moghul ebbe un’origine piuttosto singolare. Secondo la leggenda l’allora sovrano era Akbar, il più grande degli imperatori moghul. Ma nonostante il suo immenso potere, Akbar era disperato, perché non riusciva ad avere figli. Un giorno decise di fare visita ad un santone che viveva nel piccolo villaggio di Sikri. Questo santone, dopo alcuni riti magici, predisse ad Akbar che avrebbe avuto non uno, ma ben 3 figli e la profezia si avverò. Così Akbar decise di scegliere Sikri come nuova capitale del suo impero, e fece così iniziare la sua costruzione nel corso del 1570.

Il sovrano Akbar, teneva molto al progetto della nuova capitale, e partecipò attivamente alla pianificazione ed alla scelta dei materiali da utilizzare e dello stile architettonico degli edifici. Il complesso comprendeva un’enorme moschea (in uso ancora oggi), palazzi per le mogli, giardini, mura e cortili tutti contraddistinti dal tipico colore rossastro dell’arenaria rossa utilizzata per la loro costruzione.

La città, abitata fino al 1585, fu abbandonata dopo che la vicina fonte, unica sorgente d’acqua nella zona, si prosciugò.

Pur essendo stata abbandonata dal sovrano e dalla sua corte, la presenza di una maestosa moschea ed i numerosi mausolei dei santi, hanno continuato ad attirare i pellegrini nel corso dei secoli.

pachisi court fatehpur sikri

Pachisi Court – Fatehpur Sikri

VISITARE FATEHPUR SIKRI

ORARI DI APERTURA E PREZZI

Il Palazzo di Fatehpur Sikri è aperto dall’alba al tramonto.

Il biglietto per tutti i turisti di nazionalità diversa da quella indiana, costa 510 rupie ossia 6,50€.

COSA VEDERE A FATEHPUR SIKRI

CORTILE DEL PACHISI 

Nell’enorme cortile del complesso del palazzo reale, c’è una elemento molto particolare: una pedana enorme per giocare a pachisi, un gioco simile al backgammon molto diffuso in India. La cosa straordinaria è che fosse talmente grande da poter utilizzare, al posto delle pedine, degli esseri umani. Si racconta infatti che il sovrano Akbar utilizzasse i suoi schiavi per giocare a pachisi su questa pedana: i suoi servitori venivano vestiti con degli abiti del colore delle pedine, e si muovevano a seconda dei numeri che uscivano lanciando i dadi.

PANCH MAHAL

Alle spalle del cortile, si erge un elegante palazzo di cinque piani, il Panch Mahal. Il piano inferiore è caratterizzato dalla presenza di numerosissime colonne tutte diverse l’una dall’altra. La cima del palazzo invece, è sormontata da una cupola.

Si narra che il sovrano Akbar, amasse sedersi all’ombra della cupola sul tetto dell’edificio, per vedere le partite di pachisi dall’alto e valutare le abilità dei vari giocatori.

visitare fatehpur sikri

DIWAN-I-AM E DIWAN-I-KHAS

Le udienze private invece si tenevano nel Diwan-i-Khas, dove si trova uno degli elementi più fotografati di tutto il complesso di Fatehpur Sikri: una maestosa colonna finemente decorata sulla quale sommità si trova un baldacchino. Il sovrano si sedeva in cima alla colonna per ascoltare i vari consiglieri che parlavano nei quattro angoli della stanza.Sul lato orientale di quest’area, si trova la sala delle udienze pubbliche: il Diwan-i-Am, caratterizzata da un cortile molto ben curato, a pianta quadrata. Qui il sovrano era solito presiedere i processi affiancato dai suoi consiglieri.

Si possono poi visitare i diversi palazzi per le consorti del sovrano, eretti secondo diversi stili architettonici per rappresentare le diverse religioni delle sue tre mogli: musulmana, induista e cristiana.

JAMA MASJID

Si tratta di una bellissima e gigantesca moschea che presenta una splendida fusione tra architettura indiana e persiana. Nell’ampio cortile della moschea si trova la tomba di Shaikh Salim Chishti. Questo monumento funebre è riconoscibile essendo l’unica costruzione in marmo bianco presente nel cortile. Il suo interno è decorato in maniera esemplare.

LEGGI ANCHE

Varanasi: un giro in barca all’alba sul Gange
Amritsar e il tempio d’oro
Jaipur: la città rosa

CHI E’ STATO IN INDIA HA AMATO MOLTO ANCHE

THAILANDIA

SRI LANKA

CAMBOGIA

Acquista su Amazon.it

Show some love ... Share this!
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
TORNA SU