Visitare Levanto – Cosa fare a Levanto, tour medievale a piedi fai da te

/ / Italia
Show some love ... Share this!
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
visitare levanto

Visitare Levanto – Percorso Medievale a piedi

Chi vuole visitare le Cinque Terre, di solito sceglie Levanto come base di partenza. Da qui è infatti molto semplice raggiungere i suggestivi piccoli villaggi delle Cinque Terre. Con il treno infatti, bastano pochi minuti per raggiungerli. Vale comunque la pena visitare Levanto e chi decide di saltare questa località commette un grosso errore.
Sono molte le cose da fare a Levanto, dal surf (è una meta molto amata dai surfisti), alle passeggiate lungo i sentieri, e per chi ama la bici c’è una bellissima pista ciclabile che conduce fino alle località di Bonassola e Framura.

Quello che propongo oggi è un itinerario a piedi lungo le strade di Levanto, per scoprire il suo meraviglioso centro storico. Attraverso questo itinerario potrete visitare i principali monumenti storici di Levanto, facendo una piacevole passeggiata e godendovi alcuni degli scorci più belli del paese.

 

 

VISITARE LEVANTO: ITINERARIO A PIEDI

visitare levanto

Visitare Levanto – Itinerario a piedi

RIASSUNTO DEL PERCORSO

Per visitare Levanto ed il suo centro storico, propongo di avere come punto di partenza la Piazza del Comune, sede dell’antico Monastero delle Clarisse (1). Da qui imboccate via Saragoni e andate verso destra. Percorrendola fino in fondo arriverete in Via Garibaldi (2), parte del centro storico di Levanto. In via Garibaldi svoltate a destra e proseguite dritti fino a quando non trovate una piccola lavanderia automatica ed un distributore automatico del latte.

Proseguite dritti imboccando l’ultima parte di via Garibaldi: raggiungerete così via Guani dove si trovano “le Grottesche” (3).
Proseguite sempre dritti lungo la strada che procede un pochino in salita fino a quando sulla vostra sinistra vedrete delle scale che salgono. Prendendo le scale in salita, raggiungerete l’oratorio di San Giacomo (5). A questo punto avete due possibili percorsi da fare:

PERCORSO A

Ritornante in via Guani (4) (da dove avete preso le scale) proseguite dritti fino a raggiungere una piazza: qui si trova la Loggia Medievale (6). Dalla Loggia Medievale potete andare a destra lungo via Grillo, prendere la salita (via Prealba) e dopo pochi metri sulla vostra sinistra trovate le indicazioni per raggiungere l’antica Torre dell’Orologio (7). Tornate alla Loggia Medievale e, con la Loggia alle vostre spalle, andate dritti, attraversando il parcheggio e imboccate l’antica Via Emanuele Toso (8).

PERCORSO B 

Salite le scale per accedere all’Oratorio di San Giacomo. Costeggiate la parete destra della chiesa e oltrepassate il piccolo cancello. Entrerete in un bel giardino da cui potete proseguire facendo una piacevole passeggiata tra gli orti. Raggiungerete in questo modo l’antica Torre dell’Orologio (7). Entrate nell’apertura che si trova proprio sotto la torre e scendete la scala. Percorrete la strada in discesa per arrivare in via Prealba. Continuate in discesa fino a quando sulla vostra destra non vedrete la Loggia Medievale (6). Con la Loggia alle vostre spalle, andate dritti, attraversando il parcheggio e imboccate l’antica Via Emanuele Toso (8).

Percorrendo questa piccola stradina in salita arriverete davanti alla splendida Chiesa di Sant’Andrea (9). Imboccate il vicolo in salita che costeggia il muro destro della chiesa per raggiungere le antiche mura del paese (10). Superate l’arco e andate a destra in salita. Una volta terminato il sentiero in ciottoli, girate a destra per vedere il Castello di Levanto (11). Da qui, scendete le scalette sulla vostra sinistra per raggiungere il mare: davanti a voi troverete “La Pietra”(12).

VISITARE LEVANTO: LE TAPPE DEL PERCORSO A PIEDI

1 – PIAZZA DEL COMUNE SEDE DELL’EX MONASTERO DELLE CLARISSE

La costruzione dell’edificio iniziò nel 1605. Questo vasto complesso doveva ospitare le monache di clausura dell’ordine di Santa Chiara, le monache Clarisse. In epoca napoleonica l’edificio, come altri edifici ecclesiastici, venne confiscato e assunse funzioni diverse. Verso la metà del secolo scorso, torno nelle mani del Comune: oggi al suo interno troviamo la sede del Comune di Levanto, la Biblioteca Civica ed il Polo informativo del Parco delle Cinque Terre.

2 – VIA GARIBALDI, CENTRO STORICO

Lungo questa via oggi si trovano alcune botteghe di artigianato e prodotti tipici liguri. Questa parte del paese rappresenta la seconda fase dell’edificazione del borgo di Levanto: venne costruita infatti verso la fine del medioevo: Dal momento che questa zona era frequentemente allagata dalle piene dei vicini torrenti, prese il nome di “borgo dello Stagno”.

3 – LE GROTTESCHE

Nel punto di congiunzione tra Via Garibaldi e Via Vinzoni, sorge un antico palazzo che fa angolo. Se Alzate lo sguardo potrete notare delle caricature raffigurate su un’antica parete. Dal momento che il borgo era interamente cinto da mura, queste raffigurazioni “le grottesche”, servivano ad indicare a coloro che si avvicinassero alle mura, cosa avrebbero potuto trovare all’interno del borgo: un posto dove dormire, un luogo dove mangiare e bere del buon vino.
Le Grottesche di Levanto costituiscono uno dei rari esempi di questo tipo di pittura presenti in Liguria.

4 – VIA GUANI

Anticamente Via Guani era la via delle botteghe e dei forni. Nei pressi della Porta di San Cristoforo, terminavano un tempo le mura cittadine ed in alcuni punti sono ancora visibili i ganci ai quali venivano legate le imbarcazioni. Lungo questa via troverete alcuni edifici signorili del tempo, come il “palazzo delle Sirene”, al n.37.

5 – ORATORIO DI SAN GIACOMO

L’Oratorio di San Giacomo venne consacrato nel 1600, ma la sua costruzione è molto più antica. Sopra il portale di accesso all’oratorio si trova un pregevole bassorilievo in marmo che fu prelevato dall’antico oratorio che sorgeva sul Colle della Costa.

6 – LA LOGGIA MEDIEVALE

visitare levanto - loggia medievale

L’edificio presenta un’unico spazio aperto con colonne e archi a tutto sesto sulla facciata che dà sulla piazza. Anticamente si svolgevano attività commerciali qui, visto che era molto vicina al porto. Successivamente fu utilizzata come archivio comunale. Al suo interno troviamo un’affresco che raffigura l’annunciazione di Maria: l’opera risale al XV secolo, ma il pittore è ignoto.

7 – TORRE DELL’OROLOGIO

visitare levanto - torre dell'orologio

Parte integrante delle antiche mura della città, la Torre dell’Orologio è uno splendido esempio di architettura medievale. Vista la sua posizione che sovrasta la valle, pare che venisse utilizzata come punto strategico per l’avvistamento ed il controllo del mare. 

8 – VIA EMANUELE TOSO

Si tratta dell’antica via che collegava la piazza della Loggia alla Chiesa di Sant’Andrea. Lungo questa via si trovano alcuni edifici storici molto belli come Casa Restani di origine trecentesca.

9 – CHIESA DI SANT’ANDREA

L’effetto a strisce della facciata della chiesa è dato da due tipi di marmo: il marmo bianco di Carrara ed il serpentino verde locale. Nella lunetta che sovrasta il portale d’ingresso è presente un affresco del ‘400 di scuola piemontese che raffigura la Madonna con il bambino sul trono affiancata da S.Andrea e S.Giovanni Evangelista. Curiosa è la storia del crocifisso in legno presente all’interno della chiesa. Pare che il crocifisso fosse stato trovato in una delle spiagge di Levanto vicino alle vecchie gallerie del treno: dal giorno del ritrovamento, quella parte del paese ha preso il nome di Valle Santa.

10 – MURA MEDIEVALI

mura di levanto, visitare levanto

Percorrendo il piccolo vicolo che costeggia il lato destro della chiesa di S. Andrea, si raggiungono le antiche cinte murarie che proteggevano il borgo.

11 – CASTELLO DI LEVANTO

Il Castello di Levanto è stato più volte restaurato ed era collegato direttamente alle mura della città. Secondo alcune testimonianze il castello era presente già nel 1165, quindi la sua costruzione è di sicuro più antica. E’ stato utilizzato anche come sede provvisoria del capitano, dopo la creazione del capitanato di Levanto nel 1637. Diventò poi una prigione fino alla caduta della Repubblica Genovese inseguito alle invasioni napoleoniche.
Oggi è un’abitazione privata e non si può accedere al suo interno.

12 – LA PIETRA

Leggi anche

Italia in inverno – quali città visitare

Spagna: come trascorrere due giorni a Siviglia

 

Show some love ... Share this!
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest

1 commento to “ Visitare Levanto – Cosa fare a Levanto, tour medievale a piedi fai da te”

  1. Tiziana Tassara dice:Rispondi

    Complimenti, molto interessante e adatto ad ogni età.
    Credo possa essere anche un bel percorso ‘storico -artistico’ da inserire nelle attività didattiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

TORNA SU